Wednesday, September 05, 2007

Vita di Chopin attraverso le lettere


“Quando questa terra mi soffocherà vi scongiuro di fare aprire il mio corpo per io non sotterrato vivo”

Prima del 17 ottobre 1849, con questa sintassi sconnessa scrivendo in francese, Chopin si accomiata dal mondo.
Pubblicata in Italia, la raccolta epistolare di uno dei massimi geni musicali espressi dal romanticismo.
Il titolo per volontà o combinazione, ricorda più un agiografia che altro.
Ma tant’è , scorrendo le lettere scritte da un umanissimo Frederic a parenti e amici, più che un santo troviamo un uomo profondamente malinconico quanto ironico e pessimista.
Travolto e coinvolto dalle vicende della vita, amareggiato per dover dare lezioni di musica per mantenersi, schivo e disinteressato nei confronti dei suoi primi concerti, amante della vita semplice, negatagli in seguito dalla malattia, è questo l’uomo che ne emerge.
Chopin uomo dunque, con le sua paure, le sue passioni e i suoi amori.
La vita di un genio esplicata nella maniera più semplice: nel discorrere con i suoi cari.
Chopin nato il 22 febbraio 1810 a Zelazowa Wola e morto a Parigi nel 1849, ora è sepolto al cimitero del Pere Lachaise.
Il suo cuore per rispetto della sua ultima volontà, espressa nella lettera che chiude il volume ( e con cui è aperto l’articolo), è murato nella cattedrala di Varsavia

Vita di Chopin –attraverso le lettere
Edizioni Lindau
pp.296

euro 23

No comments: