Thursday, April 12, 2007

quel fossile di Saviano-corti di carta- il contrario della morte

Affidandosi ad Ambra per una campagna marketing e puntando sullo spessore del libro, la scelta del Corriere della Sera sembra da insuccesso, ma saranno i numeri a farla da padrone.
Intanto esce Roberto Saviano con il primo corto di carta.
Il contrario della Morte è il titolo del suo raccontone, preso da una canzone di Sergio Bruni, sembra che la nuova corrente campana di narratori si ispiri alle canzoni, vedi Astaco e cielo della Parrella.
Reduce dal successo editoriale di Gommora, Saviano si cimenta nel racconto, genere poco considerato in Italia.
Qui la letteratura italiana, ne “Il contrario della morte” sembra compiere attraverso la sua opera un passo indietro di quarant’anni, Saviano lascia alle spalle la Campania Felix e ci mostra in una lingua impastata, masticata e fossile la Campania fossile.
Un libro che piace agli americani, che vedono l’Italia come un quadro pittoresco, un libro che può piacere ai lettori che amano ritrovarsi e riconoscere piuttosto che rinnovarsi e conoscere. Un libro che andava bene 40 anni fa ma che ormai è fossile, ma in un mondo alimentato dal carbon fossile aspettatevi un grande successo…

No comments: