Friday, February 02, 2007

Piccolo catechismo ad uso delle classi inferiori- August Strindberg

Piccolo catechismo ad uso delle classi inferiori- August Strindberg

Il testo composto in Svizzera nel 1886 vede, postuma, la sua prima pubblicazione nel 1913.

Se voi siete tra i lettori che considerano importante il numero di pagine e che per voi un buon libro deve essere voluminoso, beh questo libro allora non fa per voi perché è composto solo da una cinquantina di pagine.

Il testo si articola in tre sezioni:

1 la società

2 le menzogne della classe superiore

3 come si esprime la classe superiore per ingannare la classe inferiore.

La sezione due si articola in:

la religione, la politica, le leggi, la scienza e le belle arti e la morale.

Di carne al fuoco, vi assicuro che ne è stata messa tanta.

A partire dal titolo, Strindberg non si risparmia in questo suo personalissimo botta e risposta.

Si è posto le domande e ha dato le risposte più dirette e provocatorie che si potessero ottenere.

Partendo dal paradigma di big fish, cioè che due pappagalli che si incontrano nella foresta non parlano mai di religione perché non si sa mai chi si può offendere, vi cito le frasi concernenti alla storia-

Che cosa è la storia?

Il racconto del passato, nella misura in cui la classe superiore viene presentata in modo vantaggioso.

E se viene presentata in modo non vantaggioso?

Allora si chiama scandalo

Che cos’è uno scandalo?

Tutto ciò che si oppone alla classe superiore

Già, scritto nel 1886 in Svizzera e non trova posto nelle librerie italiane nel 2007...che sia questo uno scandalo?

Nda Il testo da me visionato è del 1994, edizioni la spiga

No comments: