Saturday, January 06, 2007

L'italia e l'onui: amici miei come prima

L’Italia il paese di sempre, quello che con Grecia, Cina, Giappone e sud america, si vanta della storia dell’uomo dalle origini, dicevamo l’Italia, quella che si vanta per dirla alla maniera di De Gregori, quell’Italia che torna dopo dieci anni membro del consiglio delle nazioni uniti e voi leggetele maiuscole perché così vuole la convenzione.Ovviamente membro non permanente ma temporaneo, avendo perso la seconda guerra mondiale, strano che a elezione di membro permanente sia favorita la Germania rispetto a noi. Noi che nemmeno siamo considerati dalla Fifa e tantomeno dall’Uefa, che abbiamo la Fao in casa, che non fa nulla, e un sito Unesco proprio sotto casa, per non parlare dei mille casi Unicef che abitano le nostre periferie. Sì, un' Italia che si vanta di un impero, qualcuno anche di due, ma un’Italia che divenne così perché fu Ligure, Etrusca, Sannita, Picena, Irpina, Veneta...un’ Italia poi globalizzata ante litteram. L’Italia ora risucchiata dalla globalizzazione pura si siede, con gente che si dica quel che si dica ma da noi una volta che si siedono, provate a toglierli.Viva l’Italia membro del consiglio dell’Onu, vivva l’Italia che può mandare i caschi blu a Scampia, viva l’Italia che rientra dall’Onu proprio quando Romania e Bulgaria entrano nell’Unione Europea, que viva l’Italia che ha la loro stessa importanza.

No comments: